6 incontri (14 ore | 250.00 Euro) 
 
 
Primo incontro (2h)
 
La macchina fotografica: conoscenza dello strumento di lavoro
 
Sistemi di inquadratura e di messa a fuoco: le diverse tipologie
SLR (single lens reflex)
TLR (biottiche)
Fotocamere a mirino galileiano: il telemetro e la messa a fuoco a stima
Inquadratura e messa a fuoco su vetro smerigliato (ground glass)
 
I diversi formati della pellicola fotografica
Pellicole in rullo: i diversi formati (110, 126, 135, 127, 120/220)
Le pellicole piane
Nozioni storiche sulla genesi dei materiali sensibili per la ripresa
Introduzione descrittiva ai più noti procedimenti fotografici del XIX sec.
Cenni sulle attrezzature fotografiche del XIX sec.
 
Approfondimento iniziale del sistema SLR 135mm
Analisi di tutte le componenti ottiche e meccaniche
Il corpo macchina
L’obiettivo
Lo specchio e il suo funzionamento
Il vetro fresnel, microprismi e stigmometro
Il mirino (varie tipologie)
L’esposimetro interno
L’otturatore (tutte le tipologie)
Sguardo panoramico a diversi modelli e marchi
 
Approfondimento del sistema di messa a fuoco telemetrico
Il telemetro e il suo funzionamento
 
Approfondimento del formato pellicola 120
I diversi formati di fotogramma ottenibili dal rullo 120
Analisi comparativa dei sistemi SLR 120 e TLR 120
(lezione su Hasselblad 500 c/m e Rolleiflex T)
I dorsi porta rulli 120 per fotocamere di formato superiore
Sguardo panoramico a diversi modelli e marchi
 
Introduzione alle fotocamere di grande formato
La folding e il banco ottico
Breve analisi di tutte le parti componenti del banco ottico e dei suoi accessori
Breve cenno alle possibilità creative offerte dallo strumento
I vantaggi offerti dal grande formato
Il banco ottico digitale: corpi, dorsi ed ottiche specifiche
 
 
Secondo incontro (2h)
 
La pellicola: prima introduzione
La luce: lo spettro e lunghezze d’onda della radiazione visibile
L’emulsione sensibile
Rapidità del materiale sensibile
Sensibilità nominale e sensibilità reale
Potere risolvente dell’emulsione sensibile
Latitudine di posa
Struttura della pellicola negativa b/n
Struttura della pellicola negativa a colori
Struttura della pellicola diapositiva (DIA) a colori
Pellicole negative bianco e nero infrarosso e pellicole IR a colori
Pellicole colore per riprese in luce artificiale
Pellicole: emulsioni bianco e nero “old style” e pellicole a grani tabulari
Fotografia a sviluppo istantaneo: la pellicola a strappo
Sguardo alle pellicole di tutti i marchi oggi presenti sul mercato
 
Il sensore digitale
I pixel: le tessere del mosaico digitale
Dimensioni dei pixel in rapporto alle dimensioni del sensore
La risoluzione del sensore digitale
Sensore CCD: principi di funzionamento
Sensore CMOS: principi di funzionamento
Il rumore digitale (noise): cause principali
Sensibilità del sensore digitale (ISO)
Altre tipologie di sensori
Dimensioni dei sensori digitali (micro 4/3, Formati APS, full frame, medio formato, ecc.)
Tipologia e dimensione dei file: RAW image file, e file jpg.
Lunghezza focale e fattore di conversione nelle fotocamere digitali
 
L’obiettivo
Parti ottiche e meccaniche dell’obiettivo
Lunghezza focale, punto nodale e piano pellicola / sensore
Le diverse focali nel sistema 135
L’apertura relativa
Schemi ottici (alcuni esempi celebri)
Focali fisse e obiettivi multi focale (zoom)
Obiettivi autofocus
La profondità di campo (p.d.c.)
il diaframma: relazione tra luce, apertura e numero di f
Calcolo della distanza iperfocale e applicazioni pratiche
Tipologie di diaframma
Le diverse focali nei diversi formati
La resa dello sfuocato: il bokeh
Caratteristiche e “carattere” di un obiettivo: ariosità, plasticità, nitidezza e potere risolvente
Aberrazioni ottiche: astigmatismo, coma, curvatura di campo, aberrazione cromatica,
distorsione a barilotto e distorsione a cuscinetto
Obiettivi apocromatici (APO) e obiettivi asferici (ASPH)
L’obiettivo nel grande formato
Lenti correttive per il close-up
I tubi di prolunga nella macro fotografia e il loro utilizzo
Il flare e gli strati anti riflesso MC
Il paraluce: tipologie ed impiego
 
L’otturatore e il diaframma: il dosaggio della luce
Principi di funzionamento
Tipologie di otturatori
Tempi di otturazione
Relazione tra otturatore e diaframma: il “dosaggio” della luce
L’effetto Schwarzchild: la non reciprocità
Il sincro flash: differenze tra otturatori centrali e otturatori a tendine
 
 
Terzo incontro (3h)
 
L’esposizione e suoi strumenti di lavoro
Significato del termine “esposizione”: i primi passi
L’esposizione come scelta consapevole e corretta interpretazione dei dati
I valori EVSekonic
L’esposimetro interno al corpo macchina
L’esposimetro esterno (varie tipologie e utilizzo dello strumento)
La lettura esposimetrica: spot, parziale, media pesata al centro e matrix
 
Sensibilità ed esposizione: primo approfondimento
Pellicole: le diverse sensibilità
Sensibilità nominale e sensibilità effettiva: accenno ai test delle pellicole
Relazione tra f (diaframma), t (tempo di otturazione) e sensibilità (ISO/ASA/DIN)
Il grigio medio 18%
La previsualizzazione: valutazione critica dei dati esposimetrici
Esempi pratici di esposizione, sia con esposimetri interni al corpo macchina
(spot, parziale, valutativa ecc.), che con esposimetri esterni
 
Il sistema zonale di A. Adams in fase di ripresa: un primo approccio
Previsualizzazione e certezza del risultato finale
Le Zone
Lo stretto legame tra previsualizzazione, esposizione, sviluppo del negativo e stampa
Il ciclo unico: dalla ripresa alla stampa
Lettura critica di alcune fotografie del “maestro” (A. Adams)
Uscita fotografica assistita con applicazione del sistema zonale in fase di ripresa
 
Filtri e gelatine nella fotografia analogica
I filtri nella fotografia analogica b/n
Come funzionano i filtri nel b/n: lo spettro della luce
La sintesi additiva e sottrattiva
Perché, come e quando utilizzare i filtri nel b/n
Analisi di tutti i filtri disponibili per la fotografia b/n
 
 
 
 
 
 
 
Quarto incontro (2h)
 
Uscita fotografica assistita presso il Cimitero Monumentale di Staglieno a Genova
 
 
Quinto incontro (2h)
Il flash
Luce e distanza
Il tempo di sincronizzazione
Il numero guida
La tecnica del fill-in
I lampeggiatori elettronici
I lampeggiatori dedicati TTL
Cenni sull’illuminazione da studio (teorica e pratica)
Fotografia in studio con luci lampo (sessione pratica in studio
con fotocamera digitale professionale Canon EOS 5D MKII)
Esposizione a luce lampo incidente
Allestimento di un set per il ritratto in studio
Schemi di illuminazione per il ritratto in luce artificiale
La tecnica del lampo multiplo
 

Sesto incontro (3h)

Lezione introduttiva di fotoritocco dell’immagine digitale
Durante la lezione introduttiva di fotoritocco digitale, verranno mostrate ai partecipanti, alcune tecniche
(non invasive), che permetteranno di ottenere, attraverso l’utilizzo del software Photoshop serie CS,
un risultato “fotografico” e verosimile, sia a colori che in bianco e nero.
Saranno presentati, infine, alcuni software / hardware atti alla calibrazione automatica del
proprio schermo ed elencate alcune procedure basilari, che consentiranno di stampare
in modo ottimale i propri file immagine.
 
  
Cura e manutenzione della propria attrezzatura da ripresa analogica e digitale
Smontaggio degli elementi basilari del corpo macchina e pulizia
Pulizia del sensore: tecnica e strumenti idonei
Pulizia delle ottiche da ripresa: strumenti & materiali “sicuri” da utilizzare
Verifiche e controlli delle guarnizioni a tenuta di luce
Verifiche degli ammortizzatori dello specchio (SRL) e degli scontri delle tendine
Verifica dei tempi di otturazione
Staratura del telemetro e problemi di messa a fuoco
Conservazione della propria attrezzatura nei periodi di inutilizzo
Come riconoscere i difetti dell’immagine dovuti a guasti ed anomalie ottico – meccaniche
 
 
Durante il corso, saranno mostrate ai partecipanti numerose opere di alcuni grandi maestri della fotografia,
dal XIX secolo ai giorni nostri.